Sospensione del pagamento delle rate del Mutuo per 12 mesi

Quali sono i requisiti e come presentare la domanda

Nel nuovo decreto Milleproroghe 2018 è stata prevista la proroga della sospensione delle rate del mutuo per 12 mesi a valere sugli anni 2019 e 2020.

La possibilità di sospendere il pagamento delle rate del mutuo era stata prevista dal Fondo di Solidarietà istituito con la Legge n. 244 del 24/12/2007 (art. 2, commi 475 e ss.) e rifinanziato con il decreto c.d. “Salva Italia”.

In sintesi, tale Fondo paga alla Banca il tasso di interesse applicato al mutuo con l’esclusione della componente di Spread. L’accesso al Fondo, che consente ai titolari di un contratto di mutuo per l’acquisto della prima casa di beneficiare della sospensione qualora si verifichino situazioni di temporanea difficoltà tali, da incidere negativamente sul menage familiare, e sulla base della sussistenza di determinati requisiti previsti dalla legge e della presentazione alla Banca di una specifica istanza utilizzando l’apposita modulistica presente nel sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I requisiti e le condizioni per ottenere la sospensione:

I privati possono presentare la domanda di sospensione del pagamento delle rate del mutuo per 12 mesi sulla base dell’Accordo ABI/Consumatori al ricorrere dei seguenti requisiti:

Quando si versa in condizioni di difficoltà economiche derivanti da:

  • Cessazione del rapporto di lavoro subordinato (ad esclusione delle risoluzioni consensuali, per limiti di età con diritto alla pensione, licenziamenti per giusta causa e dimissioni volontarie non per giusta causa)
  • Cessazione del rapporto di lavoro di agenzia, rappresentanza commerciale ed altri rapporti di collaborazione (ad esclusione della risoluzione consensuale, recesso datoriale per giusta causa o del lavoratore non per giusta causa)
  • Sospensione o riduzione dell’orario di lavoro a causa della crisi per almeno 30 giorni consecutivi e per cassa integrazione o solidarietà
  • Morte o grave infortunio

La sospensione è attivabile sui contratti di mutuo e in particolare:

  • Mutui a tasso fisso, variabile e misto;
  • Surroga e portabilità dei mutui;
  • Mutui cartolarizzati;
  • Prestiti di credito al consumo o finalizzati se di durata di almeno 24 mesi (fatta eccezione delle carte revolving e finanziamenti con cessione del quinto).

La sospensione del pagamento del Mutuo per 12 mesi, avviene sulla base delle seguenti condizioni:

  • Sospensione del pagamento della sola quota capitale, mentre la quota #interessi va comunque pagata entro la scadenza e si calcola sull’intero debito residuo;
  • Il periodo di sospensione è di 12 mesi;
  • Possibilità di sospendere il mutuo o il prestito anche più di una volta ma la somma dei due periodi di sospensione non può essere superiore a 12 mesi;

A chi e come presentare la domanda di sospensione:

L’intestatario del #Mutuo che ha i requisiti per ottenere la sospensione del pagamento, deve presentare specifica domanda sull’apposito modulo pubblicato nel sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, allegando la documentazione necessaria per dimostrare la sussistenza dei requisiti per la sospensione.

La Banca una volta acquisita la domanda e la documentazione allegata, verifica il possesso da parte del richiedente, dei requisiti ed inoltra per via telematica, entro 10 giorni lavorativi successivi alla data di presentazione della domanda di sospensione a Consap, che acquista la documentazione e in qualità di gestore del Fondo, s’impegna entro 15 giorni lavorativi a comunicare alla banca l’accettazione o meno dell’istanza di sospensione.

La Banca a sua volta, informa il richiedente circa l’esito della domanda, motivando in caso di rifiuto, il rigetto della stessa.

Pertanto entro 25 giorni dalla data in cui il richiedente presenta la domanda munita della documentazione attestante i requisiti ottiene una risposta e, con essa, se ne ha diritto, la sospensione delle rate di pagamento del mutuo.

Cause di esclusioni della sospensione del mutuo:

Il richiedente che presenta la domanda di sospensione di pagamento delle rate di mutuo deve, inoltre, dichiarare di non aver beneficiato in passato di altre forme di agevolazioni, quali:

  • Di non aver fruito di altre misure di sospensione dell’ammortamento del mutuo
  • Di non fruire di agevolazioni pubbliche
  • Di non aver stipulato un’assicurazione a copertura del rischio che si verifichino gli eventi di cui al comma 479 dell’art. 2 della legge n. 244/2007, purchè tale assicurazione garantisca il rimborso degli importi delle rate oggetto della sospensione


La ProService360 è a disposizione dei privati e delle aziende per offrire una consulenza a 360 gradi e una strategia su misura del cliente che segua l’evolversi del rapporto con la propria banca. Chiama allo 06.68213220, o allo 392.8153037 o scrivi a info@proservice360.it, per avere professionisti competenti dalla tua parte, eseguire una Preanalisi tecnica/legale in 7 giorni gratuita e non vincolante e verificare la possibilità di ottenere un rimborso, trovando una soluzione su misura e vantaggiosa per te.

Servizi per le aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a difendersi dagli Istituti di credito

Servizi per le aziende
Servizi per i privati

Scopri come i nostri professionisti verificano le irregolarità nei vostri contratti bancari per ottenere la migliore difesa

Servizi per i privati


Area/ee di interesse

AREA LEGALEAREA FINANZIARIA

Di |2019-02-14T19:46:46+02:0014 Febbraio, 2019|Area Legale, BLOG|
RICHIEDI INFO 392.81.53.037